COUNTACH
Anno di costruzione: 1974 – 1978
Motore: V 12 – cilindrata da 4 litri 
Potenza: 375 CV
Velocità max: 300 km/h
Numero di esemplari: 151
La Countach rappresenta, insieme alla Miura, la colonna portante della leggenda Lamborghini. Il team costituito da Marcello Gandini e Nuccio Bertone firmò, ancora una volta, una linea inconfondibile che resta invariata tutt'oggi: il dodici cilindri montato longitudinalmente (Longitudinale Posteriore - quindi LP) e la carrozzeria cuneiforme alta solo 1,07 metri con le porte ad apertura verticale, ridefinirono il segmento delle auto sportive, lasciando senza parole gli appassionati. La LP 400 della prima serie, qui presentata, è ancora oggi estremamente richiesta, poiché in questa versione risaltano in modo particolare il chiaro linguaggio delle forme senza parafanghi ampliati e gli spoiler posteriori.
 
Countach 25° Anniversario:
Anno di costruzione: 1988 – 1989
Motore: V 12 – cilindrata da 5,2 litri
Potenza: 455 CV
Velocità max: 295 km/h
Numero di esemplari: 658
L'ultima evoluzione della Countach venne presentata nel 1988 con un'edizione straordinaria dedicata al 25° anniversario della Lamborghini. Nuovi spoiler anteriori e laterali e prese d'aria modificate differenziavano esternamente questa serie dalla Countach Quattrovalvole (QV) introdotta nel 1985, in cui trovò impiego per la prima volta la tecnologia a quattro valvole. La data del 4 luglio 1990 segna produzione dell'ultima Countach, che venne ceduta al museo della casa automobilistica, mentre sulla linea di produzione già si affacciava la prima Diablo.