Aventador J

AVENTADOR J
Ginevra/Sant’Agata Bolognese, 5 marzo 2012. Automobili Lamborghini presenta in anteprima mondiale al Salone dell’Auto di Ginevra 2012 l’Aventador J, la supercar sportiva aperta più estrema della sua storia. Al suo guidatore e al passeggero l’Aventador J offre un’emozione pressoché indescrivibile in quanto a potenza e dinamismo. Al tempo stesso la due posti da 700 CV (515 kW) offre soluzioni tecnologiche e materiali d’avanguardia che danno prova dell’eccellente competenza che la Casa di Sant’Agata detiene nel settore della fibra di carbonio.

La Lamborghini Aventador J è un’automobile rigorosamente "aperta", con l’esterno e l’interno che si fondono in un tutto unico. I designer e gli ingegneri di Sant’Agata, infatti, hanno rinunciato sia al tetto che al classico parabrezza. Quindi il pilota dell’Aventador J dovrà munirsi di abbigliamento appropriato per viaggiare a velocità superiori ai 300 Km/h.

Questo tipo di esperienza limite è tuttavia di massima esclusività: la Lamborghini Aventador J è infatti omologata per l’uso su strada ed è un one-off destinato a un solo fortunato appassionato di opere d’arte uniche al mondo.

"Con la Lamborghini Aventador J abbiamo esaltato il DNA del nostro marchio nella sua forma più coerente. Questa automobile è senza compromessi come solo una Lamborghini può essere", ha commentato Stephan Winkelmann, Presidente e Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini. "La nuova Lamborghini Aventador J è la vettura aperta più radicale nella storia di Lamborghini. Il nome nasce dalla nostra tradizione e la vettura unisce un design non convenzionale all’innovazione tecnologica. Oggigiorno fronteggiamo diverse regolamentazioni con spirito di sfida. L’Aventador J è la prova che, nonostante tutte le regole, Lamborghini farà sognare anche in futuro."