• 17-MAR-2019

  • Sant’Agata Bolognese/Sebring

Lamborghini da record: seconda vittoria consecutiva alla 12 Ore di Sebring

Sant’Agata Bolognese/Sebring 17 marzo 2019 – Lamborghini conquista la 12 Ore di Sebring per la seconda volta consecutiva, a poco più di un mese dal successo della 24 Ore di Daytona, con uno straordinario “uno-due” messo a segno dal Grasser Racing Team e da Magnus Racing, nel secondo round del campionato IMSA in classe GTD. Un risultato che ribadisce le vittorie 2018 e conferma la Huracán GT3 Evo come la vettura di riferimento nel panorama dei campionati GT.
 
A dettare legge, nella classica dell’endurance americano al volante della Huracán GT3 Evo numero 11, sono stati il Lamborghini Factory Driver Mirko Bortolotti, Rolf Ineichen e Rik Breukers, precedendo la vettura n. 44 affidata a John Potter, Andy Lally e Spencer Pumpelly.
 
La 12 Ore è iniziata sotto una pioggia battente, tanto da costringere  la direzione gara a imporre un regime di safety car per i primi 40 minuti. La svolta è arrivata a due ore dal termine di una gara senza esclusione di colpi, con Bortolotti che ha preso il comando, tenendo a distanza Lally in un avvincente duello finale targato Lamborghini.
 
Bortolotti ha tagliato il traguardo con un vantaggio di 2.724 secondi su Lally, regalando al team GRT la prima vittoria a Sebring dopo i due successi consecutivi a Daytona, mentre il team Magnus centra il primo podio dopo il debutto con Lamborghini.
 
“Spero di non svegliarmi – ha dichiarato Bortolotti sul podio –, mi sembra di sognare. Sono veramente felice, è stata una gara dura ma non abbiamo commesso errori nonostante alcuni contatti”.
 
Giorgio Sanna, Head of Motorsport Automobili Lamborghini, ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi per questa ulteriore storica vittoria a Sebring con il team GRT, arricchita dal secondo posto Magnus Racing. La Huracán GT3 Evo si sta dimostrando all’altezza delle nostre aspettative e ho il piacere di dedicare questo risultato a tutti i nostri team clienti e allo staff Squadra Corse, che ha reso possibile tutto questo”.
 
Stefano Domenicali, CEO di Automobili Lamborghini, ha dichiarato: “Dopo un 2018 straordinario sotto tutti i punti di vista, il nostro nuovo anno è iniziato nel migliore dei modi anche in ambito racing. Vincere la 12 Ore di Sebring per la seconda volta consecutiva, dopo il successo di Daytona, sottolinea le qualità del progetto Huracán GT3 e premia il lavoro di tutta l’azienda”.