• 04-DEC-2016

  • Valencia/Sant’Agata Bolognese

Dennis Lind vince la quarta edizione della Finale Mondiale Lamborghini

•    Andrea Dovizioso non teme la pioggia e chiude sul podio 
•    Fontana e Veglia svettano nella PRO-AM
•    Amstutz e Chouest campioni AM e Lamborghini Cup
 
Valencia/Sant’Agata Bolognese, 4 dicembre 2016
 
Dennis Lind ha conquistato la quarta edizione della Finale Mondiale Lamborghini, che si è disputata sul circuito “Ricardo Tormo” di Valencia. Il danese del team Raton Racing, 23 anni, neo-campione europeo della classe PRO, alla sua prima stagione nel monomarca riservato alle Huracán Super Trofeo e pilota dello Young Drivers Program di Lamborghini Squadra Corse, ha vinto praticamente tutto.
 
Un successo che per Lind si è concretizzato a otto minuti dal termine di Gara 2, quando a causa del diluvio la safety car ha dovuto fare il suo ingresso in pista dopo che il danese era riuscito a balzare al comando superando il leader Loris Spinelli, a sua volta autore della pole con la vettura del team Antonelli Motorsport e in testa fin dall’inizio. Dennis Lind ha così centrato la vittoria nella World Final Lamborghini di Valencia, dopo il secondo posto messo a segno in Gara 1 alle spalle di Vito Postiglione. Un successo che gli ha consentito di prevalere di soli due punti sull’italiano della Imperiale Racing, nella circostanza terzo ma sempre protagonista durante tutte le quattro giornate di gara.
 
Nella categoria PRO-AM a laurearsi campioni mondiali Lamborghini sono stati invece Andrea Fontana e Lorenzo Veglia (Antonelli Motorsport)  autori di un secondo posto e di una vittoria ottenuta proprio in Gara 2 davanti ad Andrea Dovizioso, ottavo assoluto.
 
Il factory driver del Ducati Team in MotoGP, al debutto nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo, ha ancora una volta positivamente impressionato centrando il suo secondo podio di questo fine settimana: dopo avere vinto venerdì la Gara 2 di classe PRO-AM del trofeo Europa, domenica ha centrato un ottimo secondo posto, sempre nella medesima categoria, dimostrando una straordinaria attitudine anche alle quattro ruote.
 
Doppia festa per Adrian Amstutz. Il pilota del team Bonaldi Motorsport, dopo avere conquistato il titolo europeo della PRO-AM assieme al finlandese Patrick Kujala, si è laureato campione del mondo della classe AM dominando entrambe le gare della finale. Nella seconda lo svizzero, sotto la pioggia, ha perso tre posizioni al via scivolando quinto, rendendosi poi protagonista di una rimonta che lo ha portato a balzare al comando nelle fasi conclusive. Alle sue spalle ha concluso Nouri Shahin (Leipert Motorsport), che solo all’ultimo ha avuto ragione di Shota Abkhazava, alla fine terzo e autore di un ottimo primo “stint” che lo ha visto portarsi provvisoriamente al comando con la vettura della Artline Team Georgia.
 
Due su due anche per l’americano della DXDT Racing, Ross Chouest, che ha concluso il weekend salendo in entrambe le occasioni sul gradino più alto del podio e laureandosi campione del mondo della Lamborghini Cup, precedendo in Gara 2 l’inglese Tim Richards (Toro Loco) e il tailandese Supachai Weeraborwornpong (Siam Gas Racing Hong Kong).
 
Con la Finale Mondiale di Valencia si è conclusa una stagione entusiasmante per il Lamborghini Blancpain Super Trofeo, che nella serie europea ha raggiunto il record di 50 vetture al via nella tappa di Spa-Francorchamps dello scorso luglio. L’appuntamento va adesso al 2017, con le tre serie continentali Europa, Asia e Nord America, il campionato Middle East e la quinta edizione della Finale Mondiale in programma sulla pista di Imola nel mese di novembre.
 
LA VOCE DEI PILOTI
Dennis Lind #60 - Raton Racing (campione del mondo della classe PRO): “È stato veramente un gran finale di stagione. Nonostante quelle di Valencia siano state delle gare molto combattute e difficili, sono riuscito a portare a casa il titolo europeo, vincendo anche la Finale Mondiale. Ringrazio Lamborghini e il team Raton Racing, che ha fatto veramente un gran lavoro durante tutto l’anno, permettendomi di arrivare a ottenere questo risultato”.
 
Andrea Fontana #12 - Antonelli Motorsport (campione del mondo della classe PRO-AM): “È stato un weekend che per noi è iniziato un po’ in salita. Abbiamo migliorato strada facendo. In Gara 1, nella Finale Mondiale, abbiamo ottenuto un buon secondo posto e oggi il nostro obiettivo era di arrivare alla fine senza fare danni e ci siamo riusciti, guadagnandoci questa vittoria”.
 
Lorenzo Veglia #12 - Antonelli Motorsport (campione del mondo della classe PRO-AM): “Non ce lo aspettavamo, perché sino alla fine abbiamo dovuto lottare per assicurarci questo risultato. La gara di oggi, sotto la pioggia, è stata davvero difficile, ma alla fine sia io che Andrea Fontana l’abbiamo gestita al meglio”.
 
Adrian Amstutz #34 - Bonaldi Motorsport (campione del mondo della classe AM): “Sono davvero felice. Oggi c’era l’incognita della pioggia, ma è andato tutto alla perfezione. Due vittorie, il titolo europeo e adesso sono anche campione del mondo: è stata davvero una stagione fantastica”.
 
Ross Chouest #103 - DXDT Racing (campione del mondo della Lamborghini Cup): “Ho avuto un weekend fantastico. Il team DXDT Racing ha fatto un gran lavoro. È il mio primo “titolo” conquistato nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo e l’anno prossimo ci riproverò di certo”.
 
Andrea Dovizioso #100 - Squadra Corse (secondo nella classe PRO-AM in Gara 2): “È stata una gara pazzesca, perché si è svolta in una condizione di pioggia battente che per me rappresentava un’ulteriore novità assoluta. Non è stato facile gestire la situazione, soprattutto all’inizio, anche perché la visibilità era molto precaria. Ho cercato di non prendere troppi rischi e alla fine ciò ha pagato. Sono molto contento di come sia andato il weekend in generale”.