• 31-AUG-2019

  • Sant’Agata Bolognese/Nürburg

Lamborghini Super Trofeo: al Nürburgring Galbiati-Postiglione tornano al successo

Sant’Agata Bolognese/Nürburg, 31 agosto 2019 – Kikko Galbiati e Vito Postiglione ritrovano il successo. L’equipaggio dell’Imperiale Racing si è imposto nella prima delle due gare del Nürburgring, in occasione del quinto e penultimo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa. Una vittoria che consente al binomio tutto italiano di guadagnare punti importanti nei confronti di Danny Kroes e Sergei Afanasiev, ancora leader della classe Pro con dieci lunghezze di vantaggio, grazie al secondo posto ottenuto nella stessa circostanza. Grande rimonta e trionfo in Pro-Am di Harald Schlegelmilch con la vettura dell’ArtLine Team Georgia, mentre nella classe Am è stato Robert Zwinger a festeggiare la sua seconda vittoria di classe della stagione con i colori della GT3 Poland. Successo infine di Joseph Collado (AGS Events) nella Lamborghini Cup.
 
Imperiale Racing vince in due mosse. Prima il sorpasso che ha consentito a Galbiati di guadagnare al via una posizione, inserendosi tra le due vetture del team Bonaldi Motorsport che avevano monopolizzato la prima fila e sfilando secondo davanti a Jack Bartholomew. Poi, nelle soste, il momento decisivo, con Postiglione rientrato proprio davanti ad Afanasiev, il quale aveva rilevato Kroes, autore della pole nella prima sessione di qualifica e nel suo primo “stint” di guida sempre davanti a tutti.
 
Da quel momento la situazione non è cambiata, mentre a catalizzare l’attenzione è stato il duello per la terza posizione, con Stuart Middleton davanti ad Alberto Di Folco (quarto dopo la rimonta completata dal suo compagno di squadra Davide Venditti), ma autore di un testacoda alla penultima tornata che lo ha fatto scivolare quarto, lasciando così il podio assoluto all’italiano del team Target Racing.
 
Schlegelmilch, costretto ad avviarsi dal fondo dello schieramento e poi a pagare anche un drive through dopo che il suo compagno Shota Abkhazava era stato impossibilitato a prendere il via, ha progressivamente recuperato fino al sesto posto assoluto e al primo della Pro-Am. Il lettone ha concluso alle spalle del duo della Leipert Motorsport formato da Niels Lagrange e Anthony Lambert. Settimo Zwinger, il quale si è così imposto nella Am davanti a Nicolas Gomar (sempre al comando della classifica), secondo con la vettura della AGS Events che ha diviso con Gilles Vannelet.
 
Nella Lamborghini Cup a dettare il ritmo nelle fasi iniziali è stato Gerhard van Der Horst, il più veloce in qualifica, costretto poi a lasciare il passo a Collado. Terzo posto per il tailandese della Mtech, Supachai Weeraborwornpong. Più indietro François e Benoît Semoulin, penalizzati da un’uscita di pista in qualifica, ma ancora leader della classifica.
 
Gara 2, sempre della durata di 50 minuti, prenderà il via domani alle ore 9.35. Streaming sul sito internet, la pagina Facebook, Instagram e il canale YouTube di Lamborghini Squadra Corse.
 
LA VOCE DEI PROTAGONISTI
 
Vito Postiglione, Imperiale Racing (1. assoluto e Pro): "Voglio complimentarmi con Kikko [Galbiati], autore di una manovra straordinaria in partenza e poi molto bravo a guadagnare terreno nei confronti di Kroes. Abbiamo optato per fare al più presto il cambio pilota. Una scelta che alla fine ci ha dato ragione".
 
Harald Schlegelmilch, ArtLine Team Georgia (1. Pro-Am): "È stata una gara molto difficile, anche sotto l’aspetto fisico. Correndo da solo, sono dovuto partire dall’ultima posizione e scontare subito un drive through. Poi ho pensato solo a spingere. Il team ha fatto un ottimo lavoro e ogni cosa è andata per il meglio".
 
Robert Zwinger, GT3 Poland (1. Am): "Sono partito secondo nella mia classe, andando poi a prendere il comando per rimanerci fino al traguardo. È stata una gara difficile, ma sono contento. Dopo quella di Zandvoort, per me è la seconda vittoria di questa stagione".
 
Joseph Collado, AGS Events (1. Lamborghini Cup): "Ho avuto un bel duello con van Der Horst, che all’inizio è andato al comando. Sono riuscito a superarlo e ho controllato bene la mia gara, guadagnando dei punti importanti in campionato".